Camere

orla1borla1b2

orla5B

Camere

Nel Palacio de San Benito ci sono camera uniche. Il design personalizzato di ogni stanza offre un ambiente unico e un’esperienza diversa in ognuna di esse. I mobili e le opere d’arte di epoche distinte creano un’atmosfera calda e accogliente.


Camera del Rey

Ampia suite matrimoniale al primo piano, con balcone che si affaccia sulla via Paseo del Moro e che offre una magnifica vista sulla Sierra Norte de Sevilla. L’arredamento è dei secoli XVII e XIX. Le poltrone, in stile Isabellino, risalgono a una visita della regina Isabella II di Spagna al sindaco di Siviglia, ecc.mo e ill.mo Señor Don José Morales, quadrisnonno del proprietario.

 

 

 

 

 

 


Camera de la Reina

Questa camera, che comunica con quella del Rey, è stata pensata per ospitare i più piccoli. Le due stanze, unite, possono creare una suite ampia e confortevole per una famiglia. È arredata con una straordinaria fronte d’altare del XVIII secolo in argento e legno policromo, e con stampe dei secoli XVII, XVIII e XIX.

 

 

 

 

 

 

 


Camera Dosel Azul

Questa camera prende il nome dal letto a baldacchino (dosel in spagnolo) che campeggia al suo centro, rivestito di un prezioso tessuto blu (azul) ricco di trame e motivi decorativi. La collezione di stampe e di incisioni pompeiane ed inglesi contribuisce a creare un ambiente molto elegante e confortevole.

 

 

 

 

 

 

 


Camera de los Grabados

Questa camera prende il nome dalle novanta incisioni (grabados) che ornano le sue pareti. Di particolare interesse in questa camera è il letto matrimoniale con le sue enormi proporzioni.

 

 

 

 

 

 

 

 


Camera del Torero

Un magnifico tappeto ricamato del XVIII secolo campeggia sulla testiera del letto. L’arredamento è completato da una collezione di litografie che rappresentano diversi modelli di costumi popolari. Le finestre si affacciano sull’arena della corrida, che dà il nome a questa stanza.

 

 

 

 

 

 

 


Camere con giardinetto privato

Queste camere, situate al piano terra, comunicano tutte con un piccolo giardino privato. Si tratta di uno spazio ideale per rilassarsi o per chiacchierare tra la vegetazione e il mormorio di una fontana.


Camera de Frederick Castet

I mobili e il camino, così come i tessuti disegnati da William Morris, sono nel tipico stile inglese Arts and Crafts. Attraverso un bellissimo cancello ottocentesco si accede all’intimo giardino privato. La camera prende il nome da Federick Castet, fabbricatore di pellicce e designer per la casa di moda Dior, nonchè amico dei proprietari.

 

 

 

 

 

 

 


Camera del Infante_MG_7508

Camera romantica, illuminata da due finestre che si affacciano sul piccolo giardino privato, dove è possibile ammirare una fontana in marmo e una sublime combinazione floreale. Un ritratto femminile firmato dal pittore Escribano condivide lo spazio con litografie inglesi e francesi del XIX secolo.

 

 

 

 

 

 

 

 


Camera del Militar

Questa camera prende il nome dal ritratto di un soldato, eroe nella battaglia di Bailén. Le pareti sone decorate anche con una bella collezione di stampe giapponesi del XIX secolo. Come le altre stanze del piano terra, anche la camera del Militar ha accesso a un giardinetto privato.

 

 

 

 

 

 

 

 


Camera de los Novios

Questa è la camera più ampia dell’albergo ed è certamente il luogo più indicato per vestire una sposa radiosa e ospitarla nel giorno più importante della sua vita. Sulla testiera del letto campeggia il fronte di un altare barocco con specchi e telaio rosso laccato. In un angolo accogliente della camera, dove la luce filtra attraverso la finestra che dà sul giardinetto privato, è possibile rilassarsi, conversare o dedicarsi a una piacevole lettura su un’ottomana in stile Edoardiano. Di particolare interesse in questa camera sono le due vasche da bagno in porfido rosso del XIX secolo.

orla3orla1bxorla1b2x